Leggere questo post ti porterà 6 minutos! Godere!

La mostra “Balenciaga. L'eleganza del cappello" approfondisce l'unicità del lavoro del designer: le sue forme quasi scultoree, materiali squisiti, la ricerca di tecniche innovative, così come il carattere artigianale della sua produzione di cappelli.

Tra 17 giugno e 3 de octubre de 2021, viene presentata la mostra “Balenciaga. L'eleganza del cappello", un campionario frutto di anni di ricerca congiunta delle collezioni di cappelli della Museo Cristóbal Balenciaga e da Museu del Disseny de Barcelona, istituzioni che coproducono il campione. A cura di Igor Uria, curatore del Museo Cristóbal Balenciaga e da Silvia Ventosa, curatore di tessuti e abbigliamento del Museo del Design di Barcellona.

“Balenciaga. L'eleganza del cappello ”è laprima mostra internazionale incentrata sui cappelli e acconciature di Cristóbal Balenciagache sono stati creati nei dipartimenti di copricapo della Maison di Haute Couture a Parigi e Madrid, dalla fine degli anni 30 fino alla chiusura delle case Balenciaga in 1968.

Nella mostra sono mostratiottantasette cappelli, settantotto dei quali presentati singolarmente, nove con un completo e un vestito con stola. Quarantatre provengono dalla collezione del Museu del Disseny e gli altri quarantaquattro dalla collezione del Museo Cristóbal Balenciaga.

Cristóbal Balenciaga ha stabilito astile e forma molto caratteristici nei loro disegni per i cappelli, con volumi purificati, stilizzati che sono creati da forme molto semplici, quasi astratto, essere in se stessi, sculture autentiche.

La mostra «Balenciaga. L'eleganza del cappello »si tuffa nel unicità del lavoro del designer evidenziando modi innovativi e fantasiosi, la selezione di materiali pregiati, la ricerca di tecniche, e il carattere artigianale della sua produzione di cappelli. La somma di tutti questi fattori li rende unici, unico e magnetico.

Buon conoscitore di acconciature storiche e popolari, aggiornatele e inseritele moda, sperimentando sempre per creare nuovi modelli, ulteriormente, ha studiato i cappelli di molteplici culture che ha reinterpretato in chiave di modernità. Ha anche giocato con l'armonia e il contrasto dei colori cercando di creare un profondo impatto visivo.

Estamostra monografica ci permette di ammirare alcuni pezzi uniciy, allo stesso tempo, rivelano alcuni aspetti della realizzazione dei cappelli piuttosto sconosciuti, sia per quanto riguarda il lavoro nei laboratori che la sua diffusione, entrambicompiti svolti principalmente da donne. Così, mette in evidenza il mondo femminile che ha plasmato il design e le creazioni di Balenciaga.: i dipartimenti di Parigi e Madrid erano gestiti da donne, e anche i cappellai e i venditori lo erano. E questo lavoro delle donne come contrappunto nel mondo femminile che le usava, alle donne dell'élite sociale vestite da Balenciaga.

Da una prospettiva contemporanea, il campione si avvicina all'importanza di questo accessorio per distinguersi nel contesto sociale e culturale dell'epoca.

La mostra «Balenciaga. L'eleganza del cappello »ha anche un spazio della conoscenza, un servizio bibliotecario con consultazione e prestito di oltre 300 titoli offerti dal Centro di Documentazione del Museo del Design in collaborazione con la Biblioteca El Clot - Josep Benet.

El Catalogare della mostra presenta articoli dei curatori e una collaborazione speciale del rinomato cappellaio Filippo Treacy. Con edizioni in catalano, castigliano, basco e inglese. “Balenciaga. L'eleganza del cappello ”si vede anche nel Museo Cristóbal Balenciaga di Getaria da maggio 2022.